Conoscere gente stanghella

Alcuni hanno già sentito parlare di decrescita.

3 MODI per iniziare una conversazione con chiunque

E chi andrà alla conferenza Verso Venezia. Altri semplicemente si accostano a noi per fare due chiacchiere. Tutti ci offrono qualcosa. Ci regalano un sacchetto di carote per gli asini.

Balaustra Stanghella

Ci preparano un caffè. Ci stappano le bottiglie del loro vino per brindare insieme a noi. Spesso è grazie agli asini che abbiamo incontrato chi ci ospita in questo viaggio. Andrea Gandini del parco Nuova Terraviva , un paradiso biologico immerso nella città di Ferrara. Monica Mainardi del centro ippico Equimondo. Ma anche passanti e curiosi. La signora Anna, che ci ha cantato a squarciagola una canzone di Beniamino Gigli. Non solo portano alcuni carichi per noi. Ma ci danno il ritmo. Ci impegnano.

Ci divertono anche. Bisogna vederli, la sera, quando li scarichiamo e li liberiamo dai basti, come si rotolano a terra. Ma Massimo non è solo un asinaro appassionato. È uomo di pancia e di cuore, che si intrattiene a parlare con tutti quelli che incontriamo lungo il percorso. È un ispirato poeta di filastrocche, che ci recita nelle pause durante il cammino. Terminata la raccolta, non è finita qui.

Se anche voi volete cimentarvi con la produzione clandestina di superalcolici, eccovi la ricetta del liquore. In una boccia capiente con coperchio noi ne usiamo una da 3 litri mettiamo le carrube a pezzetti. Poi aggiungiamo alcol fino a ricoprire le carrube circa 1,6 lt. Et voilà, il carrubello è pronto! Salvatore e Carla, dopo averci aiutato nella movimentazione e nel trasporto dei sacchi, hanno anche istigato mia mamma alla preparazione dello sciroppo di carrube.

Registro Aziende Boara Pisani e Stanghella Edizione 2011

Chissà che non sia la stessa pozione dove è finito Obelix da piccolo? Pare che lo sciroppo di carruba, oltre che un ottimo dolcificante, sia un toccasana per la tosse e un potente ricostituente in caso di spossatezza di vario genere… Con lo sciroppo sarà poi uno scherzo speriamo preparare il gelo di carrube, un budino trasparente e leggero. Infine, per completare la fenomenologia della carruba bisogna assaggiare prima o poi il fungo di carrubo, che cresce sui tronchi alle prime piogge… Come descrivervi il sapore?

Impossibile… dovete assaggiarlo! Se non ci aiuteranno a risolvere il problema della cena, almeno serviranno a farci amici gli asinelli, che a quanto pare ne vanno ghiotti. Dai dettagli tecnici cosa portare nello zaino? Coi mussi?

Fin Venessia? Ma a si mati voaltri! E ci siamo resi conto che il senso della parola decrescita non è perfettamente condiviso. E forse neanche troppo diffuso…. Entrambi sentono il bisogno di mitigare la parola decrescita con degli aggettivi rassicuranti?

L'altra Stanghella > I FUNGHI A STANGHELLA

Un effetto collaterale dello spread. La decrescita come qualcosa che non si sceglie ma si subisce. Chi sente parlare di decrescita per la prima volta si spaventa, pensa a privazioni e sofferenze di vario genere, quando invece si tratta soprattutto di un invito alla sobrietà e alla consapevolezza. Non solo dei capelli con meches o colore la ricrescita è una tragedia ma di tutto il pelo in generale.

Men che meno camminano per decrescere. Vuoi un passaggio? In realtà io non sono neanche una militante della decrescita. Cioè faccio la raccolta differenziata, anche se so che poi nella mia città buttano tutto insieme. Uso le lampadine a risparmio energetico e ho i rompi getto in tutti i rubinetti. Cerco di fare i miei acquisti nei mercatini, nei negozi di quartiere, al GAS e alla bottega del commercio equo-solidale. Carico i fogli di carta riciclata nella stampante. Infine, cammino a piedi quando possibile, e mi chiedo se lo faccio per principio o per risparmiare i soldi della palestra… Tutto sommato non so se tutto questo significa che sto imparando a decrescere… forse è ancora pochino?

O siamo stati costretti a crescere secondo altri schemi. Tuttavia affrontare questo tema è utile anche da qui, da questo sud, in questo momento. Anche se non abbiamo mai imparato a correre, non è mai troppo presto per iniziare a camminare. E magari a camminare lentamente. Mi piace camminare e lo faccio già da qualche anno. Mi aiuta a vivere meglio. La prima parte del cammino è in bicicletta, la seconda parte a piedi, accompagnati da alcuni asinelli che ci daranno il ritmo. Tag camminare , Claudio Jaccarino , decrescita , Massimo Montanari , milano-venezia.

Tag camminare , decrescita , milano-venezia. Tag asini , camminare , decrescita , milano-venezia , Serge Latouche. La mamma era entrata in ospedale in travaglio nella notte, poi il parto spontaneo. Oltre all'Ostetricia e alla Ginecologia, hanno ripreso il Pronto soccorso, la Pediatria e stanno già affluendo i pazienti degli interventi programmati di Chirurgia, che si terranno domani.

Domani riprenderà anche il Punto prelievi, gradualmente l'attività ambulatoriale. Insomma l'ospedale, che com'è noto dispone di una sezione separata completamente isolata per pazienti con Covid, tornerà ad essere quello che è sempre stato, punto di riferimento forte per la sanità della Bassa Padovana, e non solo. Stamattina il direttore generale Domenico Scibetta e il direttore sanitario Patrizia Benini hanno portato al personale sanitario il loro saluto, una testimonianza di vicinanza e stima in corsie e reparti capaci di dare sempre Claudio Cipolla vescovo di Padova ci offre una breve riflessione a partire dal Vangelo di oggi, domenica 8 marzo Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia, che conversavano con lui.

Alzando gli occhi non videro nessuno, se non Gesù solo. La mattina del 7 Marzo , una contadina settantenne, Vincenza Pasini, sposa del carraio Francesco da Montemezzo, saliva al Monte Berico per recare la colazione al marito. Non te Solo dopo una seconda apparizione del 2 Agosto , si iniziarono i lavori della Chiesa.

O Vergine Santissima, Madre di Dio e Madre mia Maria, ti ringrazio che ti sei degnata di apparire sul Monte Berico e ti ringrazio per tutte le grazie che qui concedi a quanti a te ricorrono. Nessuno mai ti ha pregato invano.


  1. L'altra Stanghella.
  2. san luca orientale cerca uomo?
  3. zoppola annunci bakeka incontri?
  4. Milano-Venezia SLOW!
  5. A Stanghella finalmente si rientra in chiesa per la "porta santa"!
  6. Leggi anche;

Madonna di Monte Berico, prega per noi. Cari amici tutti, domani pomeriggio sabato 7 marzo dalle ore Anche domenica 8 marzo, dalle ore 9. Liberamente, potremo andare in chiesa e sostare in preghiera. Prendete posto solo dava Troverete anche un foglio con una traccia di preghiera che potrà aiutarvi. Vi ricordo gli impegni quaresimali, come la raccolta viveri per il centro Caritas e la colletta quaresimale che raccoglie il frutto dei nostri digiuni; possiamo mettere il nostro contributo nel cassetto e marrone in fondo alla chiesa. Tante persone e famiglie sono in difficoltà nella gestione di questa emergenza, soprattutto a motivo della chiusura delle scuole e delle attività lavorative.

Sono problemi che non possono lasciarci indifferenti. Aiutiamoci, come meglio possiamo. Vorrei dire che questa emergenza ci aiuta a comprendere quanto sia necessaria la partecipazione attiva di tutti, per sostenere i nostri impegni. Quei cestini che passano alla domenica per raccogliere le offerte dei fedeli, sono quella piccola goccia, ma costante e responsabile che assicura il sereno vivere della Comunità. Sono sicuro che ognuno saprà tenerne conto e farà le scelte giuste nella maniera che ritiene più opportuna. Ancora una volta vi invito a restare uniti nella preghiera e nella carità fraterna.

Don Francesco..